Sulle unioni civili e sulle proposte per Melara

Riprendo ad aggiornare il blog: siamo ancora nella fase di sospensione di lavori del Consiglio, ma purtroppo il timore che manifestavo all’indomani delle elezioni si sta avverando. A colpi di delibere di giunta, ordinanze, dichiarazioni a mezzo stampa la nuova amministrazione si sta dimostrando più attenta a chiudersi a riccio su posizioni conservatrici che a lavorare per il futuro della nostra città. Quello delle unioni civili è solo l’ultimo caso che vede il sindaco Dipiazza succube della parte più estremista ed intollerante della coalizione che lo sostiene: ancora una volta, ha cercato in maniera maldestra di porre rimedio alle sparate di leghisti e di integralisti, confermando però sul tema, con la proposta di destinare alle unioni civili la Sala Bazlen (anziché la sala matrimoni), una posizione discriminatoria ed in contrasto con quanto previsto dalla Legge Cirinnà.

L’auspicio è che si possa tornare presto a dialogare con la parte più moderata del centrodestra e lavorare, seppur dai banchi dell’opposizione, in maniera costruttiva per la nostra città. Con questo spirito, assieme ai colleghi di centrosinistra e del Movimento 5 Stelle, avevo presentato ancora prima della sospensione dei lavori, in occasione della discussione della delibera “Programma intervento riqualificazione periferie _ partecipazione al bando”, riguardante in particolare il quadrilatero di Melara, un ordine del giorno che impegna la giunta ad attivarsi insieme ad ATER affinché, anche qualora l’esito della partecipazione al bando ministeriale dovesse essere negativo, venga portato avanti con metodi trasparenti un percorso per affidare un congruo numero di locali sfitti nel quadrilatero di Melara alle associazioni di volontariato e alle associazioni di promozione sociale (come previsto nell’art.9 c.59 della L.R. n.15dd. 4/8/2014) e ad attivarsi assieme ad ATER e Microarea per individuare uno spazio idoneo alla distribuzione, agli abitanti in difficoltà economiche, delle merci rese disponibili attraverso i progetti di recupero alimentare. L’Assessora Polli ha accolto l’ordine del giorno come raccomandazione. Vediamo come procede.

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

2 responses to “Sulle unioni civili e sulle proposte per Melara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: