Cultura: il punto e i progetti

In una delle sedute preparatorie al DUP (Documento Unico di Programmazione) l’Assessore Tassinari ci ha illustrato quanto fatto e quanto in programma nei prossimi mesi in campo culturale.

La mostra sugli archivi del Lloyd Triestino verrà inaugurata indicativamente il 25 marzo nella sede della Centrale Idrodinamica: grazie alla collaborazione con l’Autorità Portuale, ci sarà un rinnovato collegamento fra porto e città, e come in altri casi europei saranno proprio le attività culturali a sostenere il recupero dell’area del Porto Vecchio. La mostra avrà la media partnership di un gruppo editoriale nazionale e renderà visibile un patrimonio tanto importante quanto poco conosciuto della nostra città.

Al Museo Revoltella si lavora sulla mostra di Sambonet, ideale prosecuzione del lavoro cominciato con quella su Ugo Guarino. Vengono valutate in questi giorni le richieste per la Sala Veruda, in modo da mettere insieme un programma organico, mentre ci sono diverse richieste anche per esposizioni estive nelle serre di via Revoltella.

Proseguono con grande successo le Lezioni di Storia, e ora anche quelle su Trieste e il Mare, e si è cominciato a lavorare sulla programmazione di Triestestate, che coprirà il periodo che va dal joyciano Bloomsday a Ferragosto, nelle location centrali di Piazza Verdi e del Museo Sartorio oltre ad altre sedi decentrate. Su San Giusto sono stati proposti un allestimento de „Il barbiere di Siviglia“ ed altre due richieste.

Con il nuovo bilancio partirà l’Art bonus, viene effettuato in questi giorni l’affidamento per l’assistenza nella preparazione del dossier di candidatura per il riconoscimento Unesco e si sta procedendo con l’aggiornamento e la traduzione in inglese del sito web Triestecultura.

Il 31 gennaio è stato inaugurato il nuovo Museo della Risiera, realizzato con fondi della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e si sta procedendo con i due progetti PISUS che riguardano la certificazione di qualità del sistema museale e l’integrazione e la comunicazione die musei privati. È in corso un’analisi dei musei in vista di una riorganizzazione del sistema in termini di costi e orari. Per quanto riguarda l’ex Meccanografico, oltre all’Immaginario Scientifico sono stati coinvolti SISSA e ICTP.

L’Assessore ha infine sottolineato, in particolare i risultati della mostra sulla „Grande Trieste“ (record per le mostre a biglietto organizzate al Salone degli Incanti) e l’ampiezza dell’archivio della fototeca, che conta ormai su oltre 2 milioni e mezzo di fotografie e su cui c’è l’impegno di una grande diffusione.

NuovoMuseoRisiera

Paolo Tassinari (Assessore Cultura Comune Trieste), Roberto Cosolini (Sindaco Trieste) e Gianni Torrenti (Assessore regionale Cultura) all’inaugurazione del nuovo allestimento del Museo della Risiera di San Sabba – Trieste 31/01/2016

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

One response to “Cultura: il punto e i progetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: