Pronto Soccorso, Immaginario Scientifico, PalaRubini e…Gioco del Rispetto

Il progetto di ripensamento di funzionamento del Pronto Soccorso, l’ipotesi di collocazione dell’Immaginario Scientifico all’ex Meccanografico, quella di gestione diretta del PalaRubini e la coda delle richieste di chiarimento sul Gioco del Rispetto sono stati alcuni degli argomenti delle Commissioni degli ultimi giorni.

Cogliendo lo spunto da una mozione presentata dai consiglieri Giorgi e Bertoli che evidenziavano in particolare i lunghi tempi d’attesa, abbiamo approfondito in Prima Commissione la situazione critica e le prospettive di sviluppo futuro del Pronto Soccorso di Cattinara. Una struttura nata 30 anni fa per la gestione di 40/50 casi giornalieri che si trova oggi a doverne affrontare circa 130 e per questo, come ha sottolineato il Commissario Straordinario dell’AAS Delli Quadri, necessita di un ripensamento dal punto di vista logistico, cosa ben diversa dalla gestione di un’emergenza. Il progetto prevede, tra le altre cose, un aumento del filtro all’accesso (con l’incremento di 10/15 posti letto di osservazione breve), l’accelerazione dei trasporti, l’implementazione di personale (due medici e sei ausiliari in più, oltre alla guardia ortopedica h24 in arrivo entro aprile). Sul filtro all’accesso, una risposta dovrebbe arrivare anche dai Centri di Assistenza Primaria previsti dalla Riforma Sanitaria, ovvero i raggruppamenti di Medici Generici che consentiranno di dare una più ampia disponibilità all’utenza in termini di tempi di apertura e di risposta personalizzata, avendo un livello di conoscenza più approfondito della storia dei loro pazienti.

In Commissione Trasparenza, abbiamo parlato del Gioco del Rispetto, finito sulla stampa nazionale ed internazionale. Un caso generato, purtroppo, dalla strumentalizzazione che alcune forze politiche hanno fatto di elementi riportati dalla stampa in maniera sensazionalistica e decisamente fuorviante rispetto a quella che è semplicemente una proposta educativa (facoltativa) riguardante il superamento degli stereotipi di genere. Un tema su cui l’Italia è clamorosamente indietro, e lo testimoniano paradossalmente gli stessi articoli della stampa straniera, per i quali la notizia non era la proposta educativa ma i toni utilizzati da alcuni leader ed esponenti politici di destra.

Sempre in Trasparenza si è discusso dell’ipotesi, trapelata nei giorni scorsi, di affidare la gestione diretta del PalaRubini alla Pallacanestro Trieste. Gli uffici comunali – e poi anche il Sindaco a mezzo stampa – hanno rassicurato le società più piccole, che continuerebbero ad avere le stesse condizioni per l’utilizzo della struttura – e in particolare delle palestre minori – mentre in generale la gestione diretta da parte di un esterno consentirebbe al Comune di Trieste di risparmiare una cifra considerevole. Dato che la situazione riguarda più in generale i casi in cui le società sportive gestiscono direttamente l’impianto, ho chiesto che se verrà fatto un approfondimento in Commissione, non venga esaminata la singola situazione ma ci sia un ragionamento più ampio su pro e contro di questo metodo di gestione.

In Quinta Commissione, c’è stata l’audizione dell’Immaginario Scientifico. In particolare, oltre ad un’illustrazione dell’attività e dei numeri dell’IS, si è parlato dell’ipotesi di collocazione all’ex Meccanografico, che consentirebbe il trasferimento vero e proprio dell’Immaginario Scientifico, laddove la precedente ipotesi del Salone degli Incanti riguardava la realizzazione di un progetto, ma non lo spostamento degli uffici e dell’intera attività attualmente ospitata a Grignano. L’Assessore Dapretto ha sottolineato come le risorse economiche ci siano, ora il problema è rappresentato dagli spazi finanziari consentiti dal Patto di Stabilità. Se si superano gli ostacoli rimanenti, nel giro di qualche anno il lato est delle rive cittadine potrebbe diventare di grande attrattiva, con Immaginario Scientifico ed Eataly ad affiancare Museo Revoltella, Museo del Mare e Museo Ferroviario.

Jackie-Moon-Semi-Pro

immagine dal film “Semi-Pro” di Kent Alterman (2008)

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: