Montagna e città

Ieri la conferma sul quotidiano locale che, in concomitanza con i 150 anni del CAI che si festeggiano quest’anno, sarà intitolato a Enzo Cozzolino, cresciuto sportivamente in Val Rosandra e diventato uno dei più forti arrampicatori degli anni ’60, uno dei sentieri della Strada Vicentina, meglio conosciuta come Napoleonica. La richiesta di intitolazione era oggetto di una mozione che avevo presentato assieme al collega Roberto Decarli.

Su tema completamente diverso, oggi sempre Il Piccolo ha riportato la nota con il quale, assieme ai giovani colleghi Faraguna, Zerjul, Cetin e Karlsen, esprimiamo perplessità (per usare un eufemismo) rispetto alla petizione “preventiva” contro l’apertura di un nuovo locale. Laddove c’è un investimento che potrebbe portare valore aggiunto all’offerta di svago nel centro cittadino, sembrano un tantino esagerate (altro eufemismo) le proteste prima ancora che la nuova struttura apra i battenti, proteste oltretutto focalizzate su parametri per cui esistono determinate autorità di controllo o su criticità affrontate con il Regolamento “movida” che abbiamo approvato qualche mese fa. Che dire? La cosa più scoraggiante è il “no se pol” che spunta a prescindere, come direbbe Totò. Il resto si vedrà.

Image

Enzo Cozzolino

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: