Ultimo Consiglio del 2013 e UOT

Mercoledì scorso si è tenuta l’ultima seduta del Consiglio Comunale del 2013.

Fra le altre cose, in base ad una ricognizione sul funzionamento nella sua prima applicazione, sono stati approvati dei correttivi al “Regolamento per la concessione dei contributi ed altri vantaggi economici di qualsiasi genere ai sensi dell’art.12 della Legge 241/90 e per la organizzazione di eventi con persone ed Enti pubblici o privati e disciplina del patrocinio”. Il Regolamento riguarda i soggetti che operano nel campo della cultura e del turismo, dell’educazione, della promozione e protezione sociale, dello sport. Oltre ad una revisione dei punteggi, e quindi del peso specifico, assegnati ai criteri in base ai quali vengono assegnati contributi ed agevolazioni, tra le novità più significative ci sono un innalzamento della soglia minima per poter accedere (in sostanza i requisiti sono maggiori e ciò anche per evitare un’eccessiva frammentazione) e la possibilità, per le iniziative di grande impatto, di concessione di contributi e agevolazioni per più annualità.

Seduta terminata a notte fonda, ma il mattino dopo siamo andati, come Commissione Prima, all’Unità Operativa Territoriale di via Pascoli per un confronto e dialogo con gli uffici e gli operatori di quello che è, di fatto, il front office per le richieste di aiuto e assistenza, sempre più numerose in questo tempo di crisi. Le UOT sono il punto d’accesso e il luogo dove viene fatta una prima valutazione, da parte degli assistenti sociali, di quelle che sono le esigenze di minori, adulti, anziani, persone con disabilità, e sono distribuite sul territorio costituendo, quindi, un osservatorio speciale. In particolare, la UOT di via Pascoli ospita anche il Punto Unico Integrato per gli Anziani.

Le richieste maggiori, quest’anno, hanno riguardato i contributi economici e gli aiuti alimentari, in conseguenza di un forte incremento della disoccupazione e di un aumento considerevole degli sfratti per morosità (indice preoccupante che abbiamo affrontato anche in altre sedute della Commissione Prima). In relazione a questi, gli operatori delle UOT sono riusciti a tamponare circa 60 situazioni attraverso dei progetti speciali. In relazione ad altri problemi legati a condizioni economiche precarie, un preoccupante numero di minori in contesti familiari deprivati e di persone anziane che, con la loro pensione, hanno figli e nipoti a carico. L’approvazione del bilancio comunale a luglio inoltrato – causa le numerose incognite a livello di entrate che dipendevano dal Governo nazionale – ha determinato la necessità di una gestione provvisoria. Cosa che, combinata all’aumento di richieste di contributi economici rispetto all’anno precedente, ha significato una grossa difficoltà a far fronte alle necessità.

Dai consiglieri presenti in Commissione numerose richieste e proposte. È emerso, fra l’altro, che per quanto riguarda la situazione di sfratti per morosità e relazione con l’ATER sarebbe utile, per gli operatori delle UOT, una consulenza maggiore dal punto di vista legale. È stato sottolineato come il livello di welfare cui si interviene è quello cui gli utenti arrivano laddove non ci sono altri tipi di risposte. È stata fatta una riflessione sul rapporto e sulla complementarietà fra UOT e Distretti Sanitari.

Tutti elementi sui quali riflettere e di cui tener conto nell’anno che andiamo ad affrontare.

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: