Un sito a Trieste intitolato ad Enzo Cozzolino

Con i riflettori dei media puntati sulla politica nazionale, cerco di riprendere, attraverso il blog, ad informare su alcune cose che accadono nel nostro Comune.

Innanzitutto una risposta concreta ad una richiesta dei cittadini del rione di San Luigi, in particolare chi risiede nella zona dell’ufficio postale. Con l’adozione del Piano Particolareggiato del traffico (maggio 2011) ci sono state diverse modifiche alla viabilità che hanno portato, come effetto collaterale, la perdita di alcuni parcheggi su strada, in particolare nella via Biasoletto. L’Amministrazione Comunale, rispondendo alla criticità segnalata dai cittadini, è riuscita a ricavare, con un intervento leggero in via Marchesetti tra l’incrocio con via Archi e quello con la parte alta della stessa via Biasoletto, quindici parcheggi. Non tutto è risolto, ma si tratta di un bel passo avanti e di un segnale di attenzione alla periferia.

Passiamo alla montagna.

Nel corso della seduta del Consiglio del 15 gennaio è stata fatta propria dalla Giunta Comunale di Trieste  la mozione, che ho presentato assieme al collega Roberto Decarli (Trieste Cambia), con la quale si richiede di intitolare un sito cittadino ad Enzo Cozzolino, storica figura dell’alpinismo triestino, considerato l’erede di Emilio Comici e scomparso il 18 giugno all’età di ventitré anni. La mozione è nata da una segnalazione di persone e realtà a lui vicine. Nel corso della sua pur breve vita, Cozzolino ha compiuto imprese di grande rilievo come rocciatore: primo a superare il 7° grado nella storia dell’alpinismo; cinquanta salite in solitaria; apertura di quattordici vie nuove; sette salite invernali, singolari su tutte il gran diedro Nord del Piccolo Màngart di Coritenza nelle Alpi Giulie e la via dei Fachiri sulla Cima Scotoni nel Gruppo Fanis. Per questi motivi, nel 1988 l’Amministrazione dello Stato ha conferito alla sua famiglia la Medaglia d’Oro alla memoria e la XXX Ottobre, Sezione triestina del CAI, gli ha intitolato la propria Scuola di Alpinismo. Inoltre, la Polizia di Stato gli ha intitolato la palestra di roccia indoor dove si addestreranno i suoi allievi; che Reinhold Messner ha presenziato all’inaugurazione della mostra temporanea a lui dedicata nel Dolomites Museum, il museo tra le nuvole, del Monte Rite, mostra designata a divenire stabile. L’intitolazione, nella sua città natale, di una delle nuove vie o piazze, oppure di un giardino comunale, magari nelle adiacenze dei siti già presente dedicati a Comici e a Tiziana Weiss (compagna, in vita, di Cozzolino), contribuirà a mantenere viva la memoria di un grande personaggio, oltre a rinsaldare il legame di Trieste con l’alpinismo e la montagna.

cozolino

(foto dal sito internet dell’Associazione XXX Ottobre – Sezione CAI di Trieste)

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: