Comune, cambio di marcia nella politica culturale

Oggi su “Il Piccolo” un intervento firmato assieme all’amico e collega consigliere Patrick Karlsen. Eccolo di seguito.

Comune, cambio di marcia nella politica culturale

Sono stati approvati, qualche giorno fa, bilancio preventivo e relazione previsionale e programmatica: due documenti fondamentali dell’amministrazione comunale per indicare le linee di intervento e dare loro gambe. Un importante cambio di marcia arriva in un settore spesso trascurato e di cui poco si sfruttano le potenzialità anche di tipo economico e turistico: la cultura trova ampio spazio nelle progettualità del Comune ed alcune poste inserite a bilancio sono particolarmente importanti e significative in questo senso. L’azione culturale viene considerata, nel documento programmatico, nella sua duplice funzione sociale e turistica, e questo partendo dal grande patrimonio su cui Trieste può contare in termini architettonici, ma anche da quella molteplicità di realtà culturali di valore che da decenni garantiscono alla nostra città una vitalità che ha pochi pari, e che a lungo non si è stati in grado di valorizzare adeguatamente. L’aumento dell’orario di apertura delle biblioteche intese come punto di riferimento comunale sul territorio e la promozione di un calendario culturale cittadino vanno nella direzione di una città ancora più vivibile, portando con sé importanti ricadute positive di carattere sociale. Quello che, poi, è cruciale per l’ulteriore passo e che viene significativamente sottolineato in numerosi passaggi della relazione programmatica è il collegamento fra cultura e turismo. Pur riconoscendo che è stato portato avanti, negli ultimi anni, il discorso legato alla vocazione turistica di Trieste, non si è superato il limite di una divisione settoriale, che ora viene con convinzione superata riconoscendo il valore attrattivo che possono avere i nostri Musei, e quindi aumentandone l’orario di apertura; collaborando con Istituzioni culturali internazionali, vedi l’Ermitage di San Pietroburgo, di modo da aprirsi sempre più all’Europa; facendo un discorso di collegamento fra tutte quelle specificità storiche, letterarie, artistiche che deve ora quanto prima trovar corpo in itinerari tematici in modo da avere più forza e da caratterizzare meglio Trieste come città del Novecento, città di Joyce, Svevo e Saba, città multireligiosa, città del Neoclassico, solo per citare alcuni dei grandi filoni di interesse che ci riguardano e trovano qui intensa espressione. E ricordiamo che la giunta peraltro ha già fatto proprie due mozioni di maggioranza che spingono verso la realizzazione degli itinerari, una in particolare focalizzata sull’enorme esemplarità didattica e scientifica che il Novecento triestino e alto-adriatico indubbiamente detiene. Passando ad alcuni interventi specifici, è importante sottolineare la decisione di destinare i contributi erogati dal gabinetto del sindaco ai teatri cittadini, per far fronte almeno parzialmente alla riduzione degli altri contributi pubblici erogati nel settore: e non dimentichiamoci, a questo proposito, che oltre al valore assoluto della cultura stiamo parlando di un settore in cui a Trieste lavorano oltre 500 persone. Ancora, l’avvio attraverso l’inserimento di una specifica posta a bilancio di un percorso per rendere la sala Tripcovich polifunzionale e adatta, quindi, ad eventi che possano spaziare dai festival cinematografici ai concerti anche di musica diversa da quella classica, venendo così incontro ad una diffusa richiesta di spazi da parte di numerose realtà che fanno riferimento al mondo della cultura giovanile. Accanto a ciò, l’impegno a mappare i diversi luoghi della città in cui è possibile produrre cultura, dal centro alle periferie. Si tratta di segnali ed azioni forti che sono il risultato di una presa di coscienza fondamentale per guardare con ottimismo al futuro del settore, e con esso, ne siamo convinti, della nostra città.

Ewan McGregor è James Joyce in “Nora” di Pat Murphy, girato a Trieste

 

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: