Gettoni e responsabilità

Ieri sul quotidiano locale la versione di un’esponente del Movimento 5 Stelle rispetto alla proposta di delibera sul dimezzamento dei gettoni discussa nell’ultima seduta del Consiglio Comunale. Di seguito la risposta da me inviata a “Il Piccolo”…

“Rispondo in maniera lapidaria alla segnalazione degli esponenti del Movimento 5 Stelle rispetto alla loro altrettanto lapidaria proposta di delibera. Se da un lato siamo tutti d’accordo sul fatto che in tempo di crisi siamo chiamati a rivedere quelli che sono i privilegi della politica, dall’altro siamo stufi che questi vengano confusi in maniera strumentale e demagogica con i costi della democrazia, che peraltro a livello comunale sono assolutamente equi. Riservandomi di entrare nel dettaglio in altra sede, la proposta di delibera così come stilata dal Movimento 5 Stelle aveva conseguenze fortemente discriminatorie rispetto a chi non ha un contratto di lavoro dipendente (lavoratori precari, liberi professionisti) e per poter partecipare con efficacia ai lavori del Consiglio deve rinunciare a ore di lavoro e rispettiva retribuzione. L’emendamento presentato dai consiglieri di maggioranza, invece, ha fatto sì che il “gettone” venga commisurato all’effettiva partecipazione alle Commissioni consiliari (allo stato attuale le presenze vengono registrate dagli uffici soltanto all’inizio delle sedute). Segnalo, inoltre, che come PD abbiamo presentato un ordine del giorno – approvato – in cui ci impegniamo affinché i costi annuali complessivi di Consiglio e Commissioni vengano ridotti di almeno il 10% rispetto all’anno precedente. Questo si chiama senso di responsabilità, il voto contrario dei consiglieri del Movimento 5 Stelle alla loro stessa proposta di delibera, invece, oltre ai risvolti kafkiani, rischia di essere la dimostrazione di quanto talvolta perdano di vista l’efficacia delle loro azioni e si limitino al lato simbolico delle questioni senza valutarne le conseguenze pratiche. Se la loro delibera fosse passata così come stava avrebbe, sì, creato un precedente, ma sarebbe stato un precedente di limitazione all’accesso dei cittadini alla partecipazione democratica.”

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

2 responses to “Gettoni e responsabilità

  • aris

    Gent.Sig. Barbo,
    una precisazione. Gradirei sapere attraverso quali strumenti venga concretizzato l’impegno di riduzione della spesa del 10%.
    grazie

    • giovannibarbo

      Ecco qui il testo dell’Ordine del Giorno. In sostanza, il problmea di fondo è sempre l’efficacia delle sedute. Alcune azioni che possano andare in questo senso sono raggruppare le mozioni per poter avere piu’ materia di cui dibattere nel corso della stessa commissione, dare peso e corpo alla discussione affinché non si verifichino commissioni-lampo di cui abbiamo sentito parlare con riferimento al passato…Questa è la linea. Credo che quando si parla di tagli, e ripeto anche da prospettive condivisibili, bisogna sempre considerare in quale misura questi tagli produrranno a loro volta ulteriori costi derivanti da una peggior gestione delle problematiche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: