Riprendono le commissioni: tabaccai, centri monomarca, asili nido

Le riunioni delle Commissioni consiliari sono riprese lunedì con due argomenti piuttosto corposi all’ordine del giorno: in III Commissione, dove ho sostituito il collega Beltrame, si sono discusse una mozione di Roberto Decarli (Trieste Cambia) sulla situazione critica delle rivendite di tabacchi e due mozioni sui centri monomarca presentate rispettivamente da Ferrara (Lega Nord) e Rovis (PDL). Decarli sottolinea come, a causa
della concorrenza della nazione confinante, ma soprattutto dell’assenza di norme di contenimento e sostegno da parte della Regione Friuli Venezia Giulia e del Governo nazionale, negli ultimi 18 mesi abbiano chiuso circa 30 rivendite sulle 260 presenti nel territorio di Trieste, con conseguente perdita di circa 200 posti di lavoro. Chiede, quindi, che Sindaco ed Assessori si facciano carico del problema studiando delle azioni a sostegno dei tabaccai e facendo pressione sull’amministrazione regionale, che a mezzo stampa ha mostrato apprezzamento rispetto all’ipotesi, prospettata dal governo nazionale, di ulteriori tasse sul tabacco. La mozione di Decarli specifica, ovviamente, che non intende intervenire in merito alla salubrità del prodotto, ma rispetto al problema occupazionale. E in effetti proprio su questo punto mi sembra sia condivisibile in un
momento di crisi come questo (per la cronaca, specifico fra l’altro che non sono un fumatore 😉 ).

La vicenda dei centri monomarca la leggo nella stessa prospettiva: il tutto parte da una proposta di delibera dell’allora assessore Rovis, che aveva raccolto l’interesse di 8 soggetti ad insediare nuove attività sul territorio ed era stata, però, bloccata prima dell’arrivo in giunta, causando non
pochi dissapori nell’allora maggioranza. Al di là di questioni ideologiche, mi sembra che le osservazioni da fare siano due: 1) se si crea un notevole aumento di posti di lavoro complessivi, la cosa va senz’altro almeno presa in considerazione; 2) il commercio triestino è in crisi non perché c’è troppa offerta (non solo, almeno), ma soprattutto perché c’è poca domanda: è necessario attrarre  “clienti” da fuori città, e per questo i centri
monomarca possono rappresentare un potenziale di attrattività notevole. Se arriva più gente, anche i piccoli commercianti potrebbero beneficiarne. L’assessore Omero, che ha spiegato come l’attuale giunta stia verificando innanzitutto se è ancora vivo l’interesse di chi, all’inizio del 2009, aveva manifestato interesse ad investire in nuove attività. Su questo, quindi, ci si aggiorna…

Sugli asili nido c’è stata più di qualche polemica anche nei mesi scorsi e spesso sono stati confusi i piani della discussione. Oggetto della discordia, al centro della V Commissione di ieri, è il nuovo asilo nido aziendale di via Tigor, aperto con fondi regionali vincolati a tale utilizzo per almeno 5
anni (in altre parole, i soldi sono stati dati per aprire un asilo aziendale). L’assessore Grim, ben consapevole del problema delle tante famiglie che non sono di dipendenti comunali e sperano di poter far entrare i loro bambini nei nidi pubblici, ha deciso di aumentare il numero di posti “liberi” (per i quali, cioè, non sussiste il vincolo di essere figli di dipendenti comunali) al 30% del totale, invece del 10% minimo previsto per legge. E già questo mi sembra un gesto di grande sensibilità. Inoltre, ha annunciato la realizzazione di un nuovo nido nei prossimi anni. C’è stata una discussione piuttosto accesa su vari dettagli dell’operazione, mi limito a dire che la decisione di fare un nido aziendale era stata presa dall’amministrazione precedente, quindi alcune delle obiezioni apparse anche sulla stampa mi sembrano quanto meno pretestuose…

Alla prossima!

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

3 responses to “Riprendono le commissioni: tabaccai, centri monomarca, asili nido

  • Graziana Scaglia

    Sono perplessa del fatto che in 18 rivendite di tabacchi lavorino 200 persone. Come dire che una tabaccheria dà lavoro a 11,11 persone…
    Sicuramente qualcosa mi sfugge.

    Condivido il fatto che a Trieste è la domanda ad essere “bloccata”.

    Invito la nuova giunta, se non subito, ma senza aspettare troppo, di prendere coscienza della situazione drammatica delle periferie: ogni giorno chiude qualche attività, il che porta a spingere la gente ad allontanarsi sempre di più dal commercio/artigianato rionale con doppio danno per chi ancora cerca di resistere (non si sa ancora per quanto).

    Vengono promosse molte iniziative nel centro cittadino e forse sarebbe necessario promuovere anche le attività periferiche.

    Un’idea ad esempio potrebbe essere quella di “riservare” a basso costo, alcuni stand nel centro in occasione delle grandi manifestazioni (bavisela, barcolana, mercatini natalizi ecc.) per dare visibilità ad attività periferiche.

  • giovannibarbo

    Le rivendite che hanno chiuso sono 30 negli ultimi 18 mesi. Le 200 persone sono calcolate tra proprietari e collaboratori, anche a me sembrano forse sovrastimate, ciò non toglie che il problema esiste.
    Sulla situazione delle periferie ti assicuro che c’è grande attenzione: il Sindaco ha chiesto a tutti gli assessori di individuare dove si possano differenziare le entità di tariffe e servizi, ad esempio.
    Sulle iniziative sono perfettamente d’accordo con te e credo ci si stia muovendo proprio in quella direzione, tieni conto che la gran parte sono ancora eredità dell’amministrazione precedente (con relativi fondi già stanziati).
    Giro la tua idea sugli stand, che mi sembra ottima, alla giunta.
    Grazie!

  • Graziana

    Grazie a te!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: