Giunta itinerante giovedì scorso a San Luigi

Giovedì la giunta itinerante ha fatto tappa nel nostro rione: appuntamento presso l’Aula Magna del MIB per un pubblico che, dalle 18.30, è stato ascoltato da Sindaco, Assessori e dal mobility manager cittadino ing. Bernetti. Il tema centrale, infatti, era il piano particolareggiato del traffico di San Luigi: numerosi gli interventi tesi a segnalare le cose che non funzionano in un piano che, lo ricordiamo, è nella sua fase sperimentale.

Si è discussa l’opportunità o meno di alcuni sensi unici (particolarmente dibattute via Marussig, via Chiadino, via dei Porta e via Buonarroti), sono stati sollevati problemi di parcheggio in alcune zone, con alcuni risultati immediati prontamente annunciati dall’ing. Bernetti.

In particolare, tra le modifiche che potrebbero essere effettuate a breve ci sono le seguenti:

  • eliminazione della zona carico/scarico in via Aldegardi;
  • eliminazione della zona a disco orario in via Aldegardi;
  • riduzione a 3 posti della zona a disco orario di via Mauroner di fronte all’ufficio postale;
  • possibile recupero dei parcheggi  sul lato delle case ATER di via Biasoletto alta, dall’incrocio con  via Mauroner a quello via Marchesetti, qualora la Circoscrizione proponga di rendere a senso unico in salita anche questo tratto oppure di mantenere il doppio senso con una zona di scambio.

Chiudo questo breve post sottolineando alcune cose, a scanso di equivoci:

    • il piano particolareggiato di San Luigi è un piano partecipato, costruito cioè tenendo conto delle indicazioni emerse in assemblee pubbliche promosse negli anni scorsi così come di questionari compilati dalla popolazione residente;
    • il piano è stato varato dall’amministrazione precedente (mi sento in dovere di ribadirlo, dato che qualcuna delle proteste su come è stato gestito e sulle modifiche al traffico in esso contenute è stata erroneamente indirizzata all’attuale giunta);
    • i sensi unici richiedono una modifica delle abitudini che non è di per sé cosa negativa e chiede di essere valutata nel tempo. Il fatto che si impieghino 1 o 2 minuti in più per fare in tragitto non costituisce di per sé un’argomentazione esaustiva;
    • la riduzione del numero complessivo di parcheggi in certe aree, che pure io sperimento, è ovviamente una scocciatura, d’altra parte non esiste un diritto al parcheggio. Fino a qualche anno fa non ci pensavamo, quello che è cambiato è che ora tante persone possiedono più di una macchina, e le dimensioni delle macchine in circolazione sono notevolmente aumentate. Ciò non toglie che si possa fare qualcosa per recuperare qualche parcheggio su strada, tuttavia mi permetto di rilanciare con questo piccolo spunto di riflessione…

 

 

 

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: