Variante 118 al PRGC e San Luigi

Ieri e oggi si è discussa in aula la delibera – che ha ottenuto voto positivo un paio d’ore fa – riguardante la cessazione degli effetti della variante 118 al PRGC. Sulle questioni di merito sono già, in qualche maniera entrato. Non è una materia in cui ho particolari competenze, ma l’illustrazione della delibera da parte del sindaco Cosolini è stata estremamente puntuale, e a quel punto gli interventi delle opposizioni si sono concentrati soprattutto sul paventare rischi e scenari apocalittici dovuti alla caduta delle salvaguardie. Scenari apocalittici che, dati alla mano, sono fortemente improbabili, tanto più che la giunta si impegna in tempi rapidissimi e sentite le parti coinvolte a presentare nuove direttive e salvaguardie. Tempi rapidissimi che di certo non hanno caratterizzato la precedente amministrazione comunale: a dir poco ipocriti, in questo senso, gli interventi di alcuni dei consiglieri del PDL, che hanno cercato di scaricare sulla maggioranza la responsabilità della finestra tra la cessazione delle vecchie salvaguardie e l’adozione delle nuove. Lo ribadiamo ancora una volta: il centrodestra ha avuto dieci anni di tempo per evitare che ciò accadesse, e non lo ha fatto. Se mai ci dovesse essere responsabilità per disastri che di fatto non accadranno, questa responsabilità – sia chiaro una volta per tutte – è loro, che avrebbero dovuto chiudere la partita entro febbraio o al massimo aprile di quest’anno.

Cambio argomento e parlo di San Luigi: dal giorno dopo il ballottaggio sto seguendo con attenzione le vicende che riguardano il piano particolareggiato attualmente in fase di sperimentazione. In quest’ottica mercoledì sera sono andato ad assistere alla seduta del Consiglio della VI Circoscrizione, dove si è ampiamente discusso del problema. Il Presidente Montagnana in primis si è fatto da subito carico delle centinaia di firme arrivate a segnalare la difficile situazione di parcheggi e nuovi sensi unici, ed assieme a lui ed altri consiglieri (Bruna Tam, Maurizio Covacich, come pure Manuel Zerjul in Comune) stiamo cercando di capire dagli uffici competenti quali siano le modifiche realizzabili a breve termine, fermo restando che su alcune problematiche il piano va testato in base all’andamento di questi mesi.

Annunci

Informazioni su giovannibarbo

Consigliere Comunale nel Partito Democratico Vedi tutti gli articoli di giovannibarbo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: